Lucio Bianchi Sereni

L’INTERVENTO

L’incontro con me stesso

CHI E’ LUCIO BIANCHI SERENI

“La vita ha molta piu’ fantasia di noi”

Lucio si laurea in lingue e mediazione interculturale nel 2008 con una tesi sull’ecologia linguistica; ovvero come una lingua nasce, si adatta, crea identità e muore.
Questo è uno dei saldi principi saldi su cui basa tutta la sua stessa esistenza: il cambiamento, la trasformazione.
Nonostante non abbia un talento specifico, Lucio è appassionato di tutte le arti, ha praticato danza, pittura, teatro, doppiaggio cinematografico (alla corte del grande Mario Maldesi), scrittura, poesia, musica; ma è rimasto attaccato alla fotografia ed al canto. Due modi di essere e di esprimere se stesso, di comunicare ed inter-relazionarsi col mondo e le persone.
La comunicazione è divenuta così una scelta di vita contro le aspettative disattese.
Personalità versatile come la vita odierna richiede, ha costruito il presente passo dopo passo senza crearsi prospettive troppo futuribili e soprattutto lasciandosi sorprendere dalla vita. La malattia del padre e la sua morte hanno cambiato radicalmente gli schemi di approccio a tutto. Si cade ma ci si rialza. Da studente mediocre ad operaio metalmeccanico, passa poi a riprendere gli studi ed oggi lavora per una prestigiosa università statunitense.
Una passione lo accompagna da sempre: il viaggio. Viaggiare permette di conoscere, scoprire e la curiosità non gli ha mai fatto difetto.

“What you do not understand, you can make mean anything”
– C. Palahniuk –