Antonio Rizzo

L’INTERVENTO

L’alfabetizzazione al pensiero computazionale.
La nuda mente umana è incapace di trattare problemi complessi, si è evoluta per comunicare non per ragionare.

Le forme più elevate del nostro pensiero sono sempre mediate dal ricorso a strumenti. Allo stesso modo di come un fabbro può fare ben poco con le nude mani cosi la mente umana può fare ben poco senza gli strumenti concettuali e materiali che la nostra specie ha prodotto nel corso della sua storia sociale.

La computazione, il più recente strumento cognitivo generato dalla cooperazione umana, pone una sfida nuova ai processi di alfabetizzazione che sottostanno alla nostra crescita culturale. Una sfida che sta aprendo nuovi orizzonti nella didattica e nella vita quotidiana.

CHI E’ ANTONIO RIZZO

Professore Ordinario di Psicologia Generale presso l’Università di Siena, dove insegna Scienze e Tecnologie Cognitive; e Design dell’Interazione (2001-Presente).
Cofondatore di UDOO (2013)
Presidente dell’Associazione Europea di Ergonomia Cognitiva (2000-2006).
Direttore dell’Accademia di Arti e Scienze Digitali – Arsnova (2000-2009).
Membro del Working Group 30 della NATO su Human Factors and Human Reliability (1999 – 2002).
Membro del comitato scientifico del Programma Incitatif de Recherche sur l’Education et la Formation (PIREF) del governo francese (2002-2003).
Coordinatore del gruppo di lavoro sul Fattore Umano e la Sicurezza dei Trasporti delle Ferrovie dello Stato (1997-1999).
Liaison di Apple Inc. per il processo di diffusione dello User-Centered Design nell’Apple Design Project (1996-1997).