Stefano Benatti

L’INTERVENTO

Invenzione della Memoria: Architettura e contemporaneità
L’architettura contemporanea trae ispirazione da elementi che costituiscono una memoria dell’ambiente e della cultura nel quale quello spazio si colloca, memoria visiva, materica, spirituale, spaziale, che l’architetto seleziona per farne un nuovo elemento legato alla contemporaneità del vivere odierno; da qui il termine “invenzione”, creazione di qualcosa di nuovo che trae origine necessariamente anche da ciò che è stato prima, per farne un qualcosa di completamente nuovo e per questo riconosciuto come appartenente ad una comunità.

CHI E’ STEFANO BENATTI

Nei suoi progetti acquistano valore e significato la dimensione paesaggistica ed ambientale unita al forte radicamento al luogo ed alla storia nel quale si inseriscono oltre che ad un attenzione alle questioni energetiche, umane, sociali, culturali.

Sperimenta ed opera a tutti i livelli di scala, partecipando a concorsi nazionali ed internazionali, conseguendo premi e menzioni ed esponendo i propri lavori in numerose occasioni.